Candido miraggio

candidomiraggio-frame_mod

Nevicata sulla costa del Cerrano Quando un incantevole manto bianco nasconde le ferite inflitte dall’uomo al paesaggio, il silenzio regna incontrastato e la natura predomina indisturbata, mostrando tutta la sua bellezza primigenia. E’ questo il senso del nuovo contributo video che vi proponiamo, avendo raccolto alcune immagini inedite sulla costa di Pineto e dell’area marina protetta Torre del Cerrano in … Continua a leggere

Cerrano, dove si scomoda l’universo per ignorare il proprio territorio

cerrano-universo

Il Cerrano, come noto, è un torrente che scende dalle pendici della città storica di Atri e raccoglie le acque della vallata omonima che arriva fino al mare Adriatico, nel comune di Silvi. Nei pressi della foce doveva sorgere già in epoca romana un porto che era uno scalo importante della città di Atri per il commercio sui mari con … Continua a leggere

Il vento modella le dune costiere

Formazione di dune costiere

Nella giornata di oggi sulle nostre coste sta dominando un forte vento da nord che, insieme al mare grosso, rende poco estivo il paesaggio marino. Si vede nella foto riportata sopra come è chiara la formazione delle dune di sabbia. Infatti, in questo caso estremo in cui imperversa un forte vento sulla spiaggia, dove il litorale è naturale e non … Continua a leggere

In mezzo ai mostri del cemento, la natura cerca di resistere: preserviamola!

calvano-airone

Immaginate Pineto senza i suoi pini, senza il suo parco Filiani, senza la pinetuccia, senza la sua duna, senza la sua torre. Immaginate ora un airone cenerino, uno dei tanti che popolano questi alvei fluviali, che si ritrova tutto d’un tratto, senza il suo ecosistema, senza il suo nutrimento, senza la sua casa. Un’immagine che esprime la solitudine nel non … Continua a leggere

Torre Cerrano, da 100 anni landmark della costa abruzzese

torrecerrano100

Torre Cerrano come la vediamo oggi è il frutto di diverse modifiche e aggiunte avvenute nei secoli. Il corpo originario risale alla seconda metà del XVI secolo ed è riconducibile alla classica tipologia delle torri costiere abruzzesi del periodo viceregnale (vedasi figura), a tre caditoie per lato. La forma è tronco-piramidale a base quadrata, con lato di 6 canne napoletane … Continua a leggere

La bellezza delle spiagge fiorite

1-1-IMG_8050_r_m_lr2

La primavera al suo culmine ci dona bellissime fioriture su alberi e prati che ci circondano, allietandoci di colori e profumi. Particolari sono le fioriture che troviamo in questo periodo su quei tratti di spiaggia non sottoposti alle pulizie meccanizzate e dove l’habitat dunale è rimasto integro, ospitando specie vegetali ormai rare. Continua a leggere

Genius loci in pericolo

geniusloci

Tempo fa Noi Cerrano dedicava un articolo al concetto di genius loci, ovvero la somma delle caratteristiche peculiari in grado di esaltare un territorio e distinguerlo dagli altri. La principale minaccia alla conservazione del genius loci è rappresentata dall’omologazione, tanto più incombente in una società sempre più globalizzata come la nostra. Dispiace notare che, al contrario delle belle parole spese … Continua a leggere

Il cammino della Torre

1-1-IMG_5494_lr2

Lo scorso 30 agosto abbiamo sperimentato, insieme ad alcuni interessati turisti, un nuovo percorso che esalta la bellezza del paesaggio collinare di Torre Cerrano. Partendo da Torre Cerrano abbiamo percorso un circuito che ci ha riportati al punto di partenza passando per le colline e potendo osservare da vicino la natura e tanti luoghi incantevoli e panoramici. Questo percorso è … Continua a leggere

Torre Cerrano, come un faro nella notte

torre-notte

La sera di domenica 23 giugno scorso la luna piena era nel punto più vicino alla Terra e, nel cielo, mostrava tutto il suo splendore.
Anche la Torre del Cerrano non era da meno: infatti, con la sistemazione della illuminazione notturna, è oggi di nuovo possibile ammirarla in tutta la sua monumentalità anche di notte. Continua a leggere

La pineta

Pineta di pinus pinea

La pineta litoranea di Pineto è stata fatta piantumare per volontà di Luigi Corrado Filiani, possidente illuminato e benefattore di Pineto, nel periodo 1920-1930. Erano previsti rimboschimenti ogni venti anni per sostituire gli alberi malati o stentati. Il tratto che va dalla foce del torrente Calvano fino al torrente Foggetta è la cosiddetta “pineta storica”, mentre la parte a sud è frutto di piantumazioni del Corpo Forestale dello Stato negli anni ‘70. Continua a leggere