Torna la Romulea, si avvicina la primavera

1-2015-03-04_romulea_01

Anche quest’anno abbiamo potuto testimoniare un’ampia fioritura di Romulea rollii sulla duna dell’Area Marina Protetta Torre del Cerrano. La presenza dello zafferanetto delle spiagge, simbolo vegetale dell’Area Marina Protetta, indica sicuramente una biodiversità vegetale da tutelare e ci ricorda la necessità di proteggere i preziosi habitat dunali che stanno lentamente scomparendo dalle coste italiane. Continua a leggere

Bentornata Romulea rollii!

1-IMG_2734_r_lr

In questo anticipo di primavera, dopo diversi anni di ricerche infruttuose, è riapparso come per magia lo zafferanetto delle spiaggie (Romulea Rollii, Parl.), simbolo vegetale dell’Area Marina Protetta Torre del Cerrano.
La scoperta è avvenuta grazie all’occhio attentissimo della guida del Cerrano Francesco Verrocchio. Continua a leggere

Il pino d’Aleppo e le antiche selve costiere

pinodaleppo

Parte delle pinete litoranee di Pineto e Silvi sono costituite da pini d’Aleppo (pinus halepensis). Le piantumazioni risalgono al secolo scorso. Però, mentre per il pino domestico (pinus pinea) si può parlare di nuova piantumazione, per il pino d’Aleppo è meglio dire che si tratta di un re-impianto. Infatti la specie “d’Aleppo” è segnalata come una presenza diffusa già diversi … Continua a leggere

Il topinambur

topinambur

In questo periodo dell’estate si possono notare, tra le piante che popolano le dune costiere dell’area marina protetta Torre del Cerrano, dei fiori simili al girasole. Si tratta propriamente del topinambur (Helianthus tuberosus), detto anche rapa tedesca, carciofo di Gerusalemme o girasole del Canada. Si differenzia dal girasole comune (Helianthus annuus) per i capolini (le infiorescenze) più piccoli e per … Continua a leggere

Orienteering botanico con le scuole di Roseto

P1040269

Oggi, 31 maggio 2013, nel giardino botanico di Torre Cerrano le classi 2A e 2B delle medie di Roseto hanno dato vita a un’avvincente gara di orienteering botanico alla presenza dei componenti della giuria: il Prof. Antonio Antonucci dell’Università di Padova e le Guide del Cerrano Mario Cipollone e Alberto Miccadei. I ragazzi hanno seguito attentamente la descrizione delle piante … Continua a leggere

Orienteering botanico a Torre Cerrano

1-P1030755

Il 18 aprile 2013, nell’ambito del programma di educazione ambientale dell’Area Marina Protetta Torre del Cerrano per l’anno in corso, si è svolta a Torre Cerrano la prima gara di orienteering botanico, a cura del Professore Antonio Antonucci dell’Università di Padova e delle Guide del Cerrano Mario Cipollone e Alberto Miccadei. Il gioco ha coinvolto due classi delle scuole elementari … Continua a leggere

Gioco dell’orientamento botanico nel “Giardino Mediterraneo” di Torre Cerrano

1-orientieering-stazione-cartello

Questo particolare tipo di orientamento, oltre alla capacità di orientarsi con le mappe, richiede anche una buona conoscenza del nome delle piante.

Tutti i concorrenti vengono forniti di una carta tematica, che rappresenta il giardino su un reticolo con i lati di m 10. Le piante sono numerate e vengono rappresentate con la proiezione della chioma sul terreno. Alla partenza, viene consegnata la mappa del giardino e un contenitore (Faretra) con delle etichette corrispondenti ad alcune piante del parco (ad esempio 10 etichette corrispondenti agli aceri del parco). Nella mappa è indicato il nord e i riferimenti dei fabbricati esistenti. Continua a leggere

La pineta

Pineta di pinus pinea

La pineta litoranea di Pineto è stata fatta piantumare per volontà di Luigi Corrado Filiani, possidente illuminato e benefattore di Pineto, nel periodo 1920-1930. Erano previsti rimboschimenti ogni venti anni per sostituire gli alberi malati o stentati. Il tratto che va dalla foce del torrente Calvano fino al torrente Foggetta è la cosiddetta “pineta storica”, mentre la parte a sud è frutto di piantumazioni del Corpo Forestale dello Stato negli anni ‘70. Continua a leggere